Protesi mobili e fisse

Riabilitazione implanto protesica rimovibile e semirigida

Il concetto fondamentale di una riabilitazione odontoiatrica è di ottenere un benessere dentale a lungo termine per un miglior livello di qualità di vita del paziente. Noi possiamo fare una riabilitazione completa con le nostre tecniche di implantologia a Treviglio, Pessano, Orzinuovi e Concesio.
La formulazione di uno specifico piano di trattamento mediante dati clinici e diagnostici deve essere basato su una valutazione dei rischi individuali del paziente senza i quali la terapia può essere una sfida azzardata e rischiosa.

La Terapia Protesica è la conclusione della riabilitazione odontoiatrica essendo il ripristino della funzione e/o dell‘estetica per il danno o la perdita subita di uno o più elementi dentali naturali. Si divide in protesi provvisoria, fissa e protesi rimovibile.

La protesi provvisoria è in resina e serve per la riabilitazione temporanea prima di quella definitiva durante il periodo di cure conservative, endodontiche o di guarigione post operatorie chirurgiche implantari o parodontali. Vengono cementate provvisoriamente o avvitate sugli impianti.

Fissa su denti naturali

La protesi fissa rimpiazza gli elementi dentari naturali con manufatti definitivi e stabili. Parliamo di faccette, corone (sostituti di un solo dente) e ponti (sostituti di più elementi dentari) cementati a pilastri di sostegno naturali (denti contigui).

I cementi utilizzati sono di vario tipo, in base alle caratteristiche del moncone protesico e al tipo di materiale o funzione della corona, e si dividono in definitivi (per riabilitazioni permanenti) e provvisori, con la possibilità di rimozione per corone temporanee al fine di consentire cure sui monconi dei denti naturali.

Fissa su impianti

Possono essere cementate su pilastri protesici supportati dalla radice artificiale o avvitate direttamente sulla testa dell’impianto.

Protesi mobile

La protesi rimovibile sostituisce gli elementi dentali persi con apparecchi ad appoggio muco-gengivale con struttura in resina o in leghe metalliche biocompatibili (scheletrati) che portano denti in resina o in ceramica.

Queste protesi possono essere totali o parziali in base ai denti persi, con ancoraggi dentali per mantenerne la stabilità o con solo appoggio muco-gengivale (dentiere).

La protesi mobile totale, chiamata comunemente dentiera, è utilizzata quando mancano tutti i denti di una o entrambe le arcate. Può essere facilmente rimossa dal paziente durante le ordinarie manovre di igiene quotidiana.

Mobile su impianti

La migliore alternativa per i pazienti che hanno perso tutti i loro denti e non possono o non vogliono una protesi fissa su impianti è rappresentata dalla protesi totale ancorata a impianti: si posizionano 2 impianti osteointegrati per ogni protesi; le protesi acquistano una stabilità eccezionale; durante la masticazione e in tutte le altre attività la stabilità della protesi è paragonabile a quella dei denti naturali.